I cittadini britannici potranno entrare nell’UE anche senza visto in caso di “no deal”

La commissione per le libertà civili del Parlamento Europeo ha approvato una misura che consentirà ai cittadini britannici di entrare nei paesi dell’Unione Europea senza richiedere un visto in caso di uscita del Regno Unito senza accordo con l’UE. La misura è stata approvata in via d’emergenza, e sarà valida solo per brevi periodi di soggiorno inferiori ai 90 giorni. Giovedì verrà approvata definitivamente dalla plenaria del Parlamento Europeo insieme a una serie di altre misure di emergenza da adottare in caso di “no deal”, una eventualità considerata sempre più concreta dai paesi europei.

Le misure entreranno comunque in vigore solo in caso di reciprocità, cioè se anche il Regno Unito garantirà ai cittadini europei l’accesso al suo territorio senza dover richiedere un visto per visite di brevi periodi.

(Matt Cardy/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.