• Mondo
  • lunedì 1 aprile 2019

Il comico Volodymyr Zelensky è in vantaggio al primo turno delle presidenziali in Ucraina

E dovrebbe andare al ballottaggio con il presidente uscente Petro Poroshenko

Il 41enne comico televisivo Volodymyr Zelensky è in vantaggio al primo turno delle elezioni presidenziali in Ucraina e dovrebbe partecipare al ballottaggio del mese prossimo. Il conteggio dei voti è ancora in corso, ma Zelensky ha ricevuto per il momento circa il 30 per cento dei voti e ha un notevole vantaggio sul secondo candidato, il presidente uscente Petro Poroshenko, che ha ricevuto circa il 18 per cento dei voti. L’altra candidata a cui venivano date possibilità di un buon risultato, l’ex prima ministra Yulia Tymoshenko, è data intorno al 13 per cento dei voti e dovrebbe essere quindi esclusa dal ballottaggio.

Volodymyr Zelensky è un comico di lingua russa e proviene dalla città meridionale di Kryvy Rih; è l’attore di punta di un programma tv satirico, “I servi del popolo” (che è anche il nome del partito che ha fondato), dove interpreta il ruolo di un insegnante di provincia che finisce per essere eletto presidente dell’Ucraina. Zelensky si è presentato come l’unico candidato in grado di riformare la corrotta politica ucraina, ma qualcuno ha dubbi sulla trasparenza della sua candidatura per via di alcuni suoi legami con l’oligarca ucraino Ihor Kolomoysky. Il ballottaggio tra i due candidati che avranno ricevuto più voti al primo turno sarà il 21 di aprile.

Volodymyr Zelensky. (Alexander Gusev/Pacific Press via ZUMA Wire/ANSA)