• Italia
  • lunedì 1 aprile 2019

Due persone sono state fermate nell’ambito delle indagini sul cadavere carbonizzato e mutilato trovato sabato a Milano

Due persone sono state fermate dalla polizia nell’ambito delle indagini sul cadavere carbonizzato e mutilato trovato sabato a Milano. Il Corriere della Sera, citando fonti investigative, dice che i due fermati sono cittadini colombiani arrivati da poco in Italia e che uno dei due è stato fermato all’aeroporto di Malpensa da dove sarebbe dovuto ripartire per il Sud America. Sabato sera i Vigili del Fuoco erano intervenuti per un piccolo incendio in un gabbiotto dei rifiuti via Cascia dei Prati a Milano, nel quartiere Bovisasca. Tra i rifiuti bruciati è stato poi trovato un corpo, a cui erano stati tagliati la testa, le gambe e le mani: la sua identificazione è ancora in corso.

(ANSA/GIOIA GIUDICI)