La prima passeggiata spaziale di sole donne è stata rimandata: la NASA non ha abbastanza tute di taglia media

Avrebbe dovuto essere il 29 marzo, con le astronaute statunitensi Anne McClain e Christina Koch

La NASA, l’agenzia spaziale statunitense, ha annunciato di aver dovuto rimandare la prima passeggiata spaziale di sole donne a causa della mancanza di un numero sufficiente di tute di taglia media a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS). Nella missione, prevista per il 29 marzo, le astronaute statunitensi Anne McClain e Christina Koch avrebbero dovuto fare una passeggiata spaziale (quella che in gergo tecnico si chiama attività extraveicolare, EVA) per installare delle batterie agli ioni di litio in una coppia di pannelli solari all’esterno della Stazione Spaziale Internazionale.

La NASA ha detto in un comunicato di aver dovuto cambiare i programmi a causa di un problema con le taglie delle tute a disposizione. Anne McClain e Christina Koch avrebbero dovuto indossare rispettivamente per la parte alta del corpo una tuta di taglia larga e una di taglia media. McClain, però, in seguito alla sua prima passeggiata spaziale effettuata il 22 marzo insieme al collega maschio Nick Hague, si è resa conto che la taglia media era più giusta per lei.

A bordo della Stazione Spaziale ci sono al momento due tute di taglia media, ma solamente una è pronta a essere usata già venerdì 29 marzo, mentre per l’altra servirà più tempo. Le tute spaziali sono infatti composte da diverse parti che vanno assemblate per adattarsi al meglio al corpo dell’astronauta, lavoro che può richiedere molte ore. Per questo motivo la NASA ha deciso che la passeggiata spaziale sarà effettuata da Koch insieme a Hague, mentre McClain ne effettuerà un’altra il prossimo 8 aprile insieme al canadese David Saint-Jacques.

Da sinistra, gli astronauti Nick Hague, Christina Koch e Anne McClain sulla Stazione Spaziale Internazionale (Iss) prima della passeggiata spaziale avvenuta lo scorso 22 marzo. (NASA)