• mini

Sapete cosa si produce con questo vegetale?

Indizio: uno dei prodotti tipici delle Fiandre

(VISITFLANDERS – Ente del Turismo delle Fiandre)

Tra le cose per cui le Fiandre sono famose, oltre ai pittori rinascimentali e al ciclismo, c’è la birra. Il Belgio peraltro è uno di quei paesi in cui non solo si produce la birra, ma si coltiva anche una delle materie prime necessarie a farla: il luppolo, Humulus lupulus, una pianta a fiori i cui fusti sono rampicanti e possono raggiungere i sette metri d’altezza. La base per la produzione della birra è il mosto a base di malto d’orzo, cioè fatto con i semi d’orzo (e qualche altro cereale) fatti germinare, essiccare e poi macinati. Il sapore amarognolo della bevanda però, così come la sua capacità di conservarsi, si ottiene grazie all’aggiunta del luppolo nella fase di cottura del mosto. Per la precisione quelli che si aggiungono solo i coni di luppolo (cioè i suoi fiori e frutti) essiccati.

La birra tipica delle Fiandre è la Lambic, che si ottiene lasciando che il mosto di malto con i luppoli aggiunti fermenti spontaneamente, cioè grazie ai lieviti presenti nell’aria. Il suo nome deriva probabilmente da quello del distretto di Lembeek, nel Pajotteland, la regione a sud-ovest di Bruxelles, nota per la produzione della birra.

TAG:

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.