• Mondo
  • giovedì 21 Marzo 2019

La prima ministra neozelandese Jacinda Ardern ha presentato una legge per vietare le armi semiautomatiche

La prima ministra neozelandese Jacinda Ardern ha presentato una legge per vietare le armi semiautomatiche nel paese, come aveva detto di voler fare già poche ore dopo l’attentato nelle due moschee di Christchurch, la settimana scorsa. La legge, che dovrà essere approvata dal parlamento, prevede il divieto di vendere o possedere armi semiautomatiche di tipo militare o di sistemi che possano essere usati per rendere semiautomatiche altri tipi di armi: si parla quindi della armi che possono sparare molti colpi a raffica.

È una legge considerata molto ampia perché, non indicando i modelli di armi da vietare, ma solo il tipo di armi vietate, permetterà di estendere il divieto a nuovi prodotti. Questo però, secondo i critici, renderà anche difficile capire esattamente quali armi rientreranno nel divieto. I principali partiti del parlamento neozelandese, anche quelli di opposizione, hanno detto che appoggeranno la nuova legge, che dovrebbe essere votata entro l’11 aprile.

Jacinda Ardern (Hagen Hopkins/Getty Images)