• Mondo
  • mercoledì 20 marzo 2019

L’imprenditore indiano Nirav Modi, accusato di frode bancaria, è stato arrestato a Londra su richiesta delle autorità indiane

Martedì l’imprenditore e designer di gioielli indiano Nirav Modi è stato arrestato a Londra, nel Regno Unito, su richiesta delle autorità indiane. Modi è il principale accusato in un grosso caso di frode bancaria contro la Punjab National Bank (PNB), la seconda più grande banca statale indiana: la frode riguarda 2 miliardi di dollari (più di 1,7 miliardi di euro) che due aziende produttrici di gioielli guidate da Modi e da suo zio Mehul Choksi avrebbero ottenuto dalla PNB usando garanzie false; sia Modi che Choksi hanno negato di aver compiuto atti illeciti. L’Interpol aveva diffuso un mandato di arresto nei suoi confronti lo scorso luglio e ora l’India ne ha chiesto l’estradizione dal Regno Unito. Modi ha 48 anni e non è imparentato con il primo ministro dell’India Narendra Modi; è molto noto nel mondo dei gioielli perché apprezzato da molte attrici di Bollywood.

L'imprenditore indiano Nirav Modi di fianco all'attrice britannico-australiana Naomi Watts durante la cena di inaugurazione del negozio di Modi a New York, l'8 settembre 2015 (Diane Bondareff/AP Images for Nirav Modi)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.