Instagram sta provando a diventare anche un sito di e-commerce

Negli Stati Uniti è stata introdotta la funzione "Checkout" che permette di fare acquisti direttamente all'interno dell'app

Instagram ha introdotto oggi una nuova funzione, chiamata “Checkout“, che permette di comprare prodotti direttamente dall’app, senza più passare dal sito dell’azienda di cui si vuole acquistare un prodotto. È una novità molto grossa, perché anche se era già possibile comprare alcuni prodotti pubblicizzati su Instagram passando dall’app, per completare l’ordine ed effettuare il pagamento si doveva passare da un altro sito. Con questa novità, che ora è disponibile solo negli Stati Uniti e riguarda un numero limitato di venditori, Instagram vuole quindi provare a diventare una sorta di sito di e-commerce.

C0me funziona “Checkout”
I post da cui si possono fare acquisti con Checkout sono quelli che in basso a sinistra, all’interno dell’immagine, hanno una piccola icona a forma di borsa (si possono trovare più facilmente attraverso il canale “Shopping”, all’interno della sezione “Esplora”: ma gli utenti italiani non li vedono, non potendo ancora fare acquisti). Toccando l’immagine compare un’etichetta sull’oggetto acquistabile con indicato il prezzo. A quel punto basta selezionarlo, specificare colore e taglia nel caso si tratti di abbigliamento, inserire un metodo di pagamento (che sia una carta di credito o PayPal), indicare un indirizzo di spedizione e poi pagare. Una volta completato l’ordine Instagram invia una notifica quando l’oggetto viene spedito.

Verso l’e-commerce
Questa funzione per ora è disponibile solamente negli Stati Uniti, e inizialmente è stata riservata solo a venti aziende, tra cui Adidas, H&M, Zara, Uniqlo, Burberry, MAC Cosmetics, Dior e Prada. Queste aziende pagheranno una percentuale a Instagram su ogni acquisto, ma le cifre dell’accordo non sono state comunicate. La funzione è un altro passo di Instagram verso la possibilità di diventare a tutti gli effetti anche un sito di e-commerce, dopo che nel 2018 aveva introdotto la possibilità di scegliere gli oggetti da comprare su altri siti. Il sito di tecnologia The Verge lo scorso anno aveva segnalato che Instagram era anche al lavoro per realizzare un’app dedicata esclusivamente allo shopping.

Vishal Shah, head of product di Instagram, ha commentato la nuova funzione dicendo che la società è ormai pronta a fornire ai suoi utenti un’esperienza d’acquisto completa. Secondo quanto ha detto Shah al Wall Street Journal, Instagram è stata inizialmente cauta nell’inserirsi tra aziende e consumatori, ma che i più di 130 milioni di persone che hanno utilizzato il sistema di shopping attivo finora hanno spinto la società a investire maggiormente nell’e-commerce con questa nuova funzione. «Le persone erano già pronte a fare shopping su Instagram – ha detto Shah – solo che stavano facendo fatica a farlo».

Al momento, con Checkout, si può comprare un solo prodotto per volta, pagando ogni acquisto prima di poterne fare un altro. In futuro, ha detto Instagram, dovrebbe essere però introdotta la possibilità di selezionare più prodotti da acquistare e pagarli tutti insieme alla fine, come sulla maggior parte di siti di e-commerce. Instagram ha detto che considera Checkout “un esperimento” e per ora non ha comunicato progetti per estendere il servizio a utenti di altri paesi. Nei prossimi mesi dovrebbe comunque aumentare il numero di aziende che potranno vendere i loro prodotti negli Stati Uniti.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.