• Mondo
  • venerdì 15 marzo 2019

La vice ministra degli Esteri nordcoreana ha minacciato di interrompere i negoziati con gli Stati Uniti e riprendere i test nucleari

Parlando ai diplomatici e ai corrispondenti stranieri durante una conferenza stampa a Pyongyang, la vice ministra degli Esteri nordcoreana Choe Son-hui ha minacciato di interrompere i negoziati con gli Stati Uniti e riprendere i test nucleari e missilistici. L’avvertimento è arrivato poche settimane dopo il fallimento del summit tra il leader nordcoreano Kim Jong-un e il presidente statunitense Donald Trump ad Hanoi, in Vietnam. Choe ha detto che le relazioni personali tra i due leader «sono ottime», ma che il summit di Hanoi era stato rovinato dal «clima di ostilità e sospetto» creato dal Segretario di Stato, Mike Pompeo, e dal Consigliere per la sicurezza nazionale di Trump, John Bolton.

Il presidente statunitense Donald Trump e il dittatore nordcoreano Kim Jong-un, ad Hanoi, 28 febbraio 2019 (AP Photo/ Evan Vucci)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.