• Mondo
  • giovedì 14 marzo 2019

La Striscia di Gaza ha lanciato due razzi verso Tel Aviv: non succedeva dal 2014

L’esercito israeliano ha detto che almeno due razzi sono stati lanciati dalla Striscia di Gaza verso il centro di Israele: uno è stato intercettato dal sistema di difesa Iron Dome, l’altro è probabilmente caduto in una zona disabitata. I razzi hanno fatto partire le sirene di emergenza – che sono collegate al sistema missilistico di difesa – anche a Tel Aviv, cosa che non succedeva da due anni, quando si trattò però di un falso allarme. L’ultima volta che vennero lanciati razzi verso Tel Aviv e le zone circostanti risale al 2014.

Il lancio è avvenuto a tre settimane dalle elezioni parlamentari israeliane, dopo un periodo di tensione: la scorsa settimana tre palestinesi cercarono di investire dei soldati israeliani che risposero sparando e uccidendo due di loro; un palestinese ha cercato di entrare in Israele armato di coltello, e sabato l’esercito israeliano ha condotto attacchi aerei contro postazioni di Hamas.

Tel Aviv (Juergen Schwenkenbecher/picture-alliance/dpa/AP Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.