• Mondo
  • martedì 12 Marzo 2019

Le Nazioni Unite hanno stabilito che nelle violenze tra le comunità Batende e Banunu del dicembre scorso in Congo morirono 535 persone

Un’indagine delle Nazioni Unite ha stabilito che nelle violenze tra le comunità Batende e Banunu del dicembre scorso in Congo morirono 535 persone. Tra il 16 e il 18 dicembre, membri della comunità Batende attaccarono alcuni villaggi della comunità Banunu nell’ovest del paese, dopo un litigio sulla sepoltura del capo di una delle due comunità in una zona controllata dall’altro gruppo. Le violenze, dicono le Nazioni Unite, furono pianificate in modo da limitare la possibilità di fuga dei Banunu: negli attacchi furono uccisi donne, uomini e bambini.

TAG: