• Mondo
  • giovedì 7 marzo 2019

A Kabul, in Afghanistan, ci sono state due esplosioni durante una cerimonia pubblica

A Kabul, in Afghanistan, ci sono state due esplosioni durante una cerimonia pubblica a cui erano presenti alcuni importanti politici del paese, tra cui l’ex presidente Hamid Karzai e Abdullah Abdullah, “chief executive” del governo – un importante ruolo dell’esecutivo che esiste dal 2014. Non è chiaro se le esplosioni siano state causate da colpi di mortaio o razzi e c’è qualche incertezza anche sul numero di persone colpite. Wahidullah Maya, il portavoce del ministero della Salute, ha detto che tre sono morte e altre 32 sono state ferite. Il ministro dell’Interno Khoshal Sadat ha scritto su Twitter che una persona legata all’attentato è stata arrestata. La cerimonia era stata organizzata per celebrare il 24esimo anniversario della morte del politico di etnia hazara Abdul Ali Mazari, ucciso dai talebani. Per il momento l’attentato non è stato rivendicato.

Un uomo ferito durante un'esplosione a Kabul viene trasportato in ospedale, il 7 marzo 2019 (AP Photo/Rahmat Gul)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.