Beppe Grillo contro la manifestazione di Milano

«A Milano 250.000 persone hanno manifestato contro il razzismo, un razzismo esclusivamente mediatico», ha scritto sul suo blog

ANSA/ ALESSANDRO DI MARCO

Dopo la manifestazione di ieri a Milano per l’integrazione e l’accoglienza – a cui secondo gli organizzatori hanno partecipato più di 200mila persone – Beppe Grillo, il fondatore del Movimento 5 Stelle, ha pubblicato sul suo blog un post dal titolo “L’Italia divisa sul niente”, criticando le premesse della manifestazione. Nonostante gli organizzatori non l’abbiano chiarito esplicitamente, in molti hanno considerato l’evento come una forma di protesta per le controverse politiche del governo di Lega e Movimento 5 Stelle sull’immigrazione.

Nel post, piuttosto confuso, Grillo ha scritto:

Chiunque abbia un minimo di buon senso non vede alcun razzismo.

Grillo sostiene che i partecipanti alla manifestazione di Milano si siano schierati contro «un razzismo esclusivamente mediatico» invece che «contro la mafiosità, i favori e le caste». Ha poi aggiunto, con un riferimento alla TAV: «Il paese sceglie falsi problemi: piuttosto che decidere di sostenere i suoi milioni di poveri preferisce disquisire di miliardi per bucare una montagna ed altre questioni che non esistono». A Grillo ha risposto tra gli altri anche il sindaco di Milano Beppe Sala: «Caro Grillo, tu che hai fatto capire a tanti cos’è la partecipazione, dovresti sapere che quando centinaia di migliaia di persone vanno in piazza per farsi ascoltare vanno rispettate».

Da Beppe a Beppe. Caro Grillo, tu che hai fatto capire a tanti cos’è la partecipazione, dovresti sapere che quando…

Gepostet von Beppe Sala am Sonntag, 3. März 2019

Negli ultimi mesi il Movimento 5 Stelle e la Lega hanno spesso negato che in Italia esista un’emergenza legata al razzismo e alla discriminazione. I pochi dati a disposizione sul tema indicano però che negli ultimi anni i cosiddetti “crimini d’odio” siano decisamente aumentati.

Le foto della manifestazione di Milano per l’integrazione

Alla manifestazione di Milano hanno partecipato, tra i tanti, molti importanti esponenti del Partito Democratico, ma era stata organizzata da un gruppo vicino al mondo milanese delle associazioni del settore dell’accoglienza.