• Italia
  • mercoledì 27 febbraio 2019

Ci sono 30 persone indagate per aver dato autorizzazioni per lunapark senza verifiche di sicurezza

È in corso in tutta Italia una vasta operazione dei carabinieri nell’ambito di un’inchiesta collegata al rilascio di oltre mille codici identificativi e autorizzazione per attrazioni e giostre da lunapark dopo il pagamento di tangenti e senza che avvenissero le verifiche sulla sicurezza necessaria. Al momento ci sono 30 persone indagate – tra cui anche funzionari ed amministratori di alcuni comuni del Nord Italia – e 7 persone sono state arrestate. I carabinieri stanno perquisendo studi tecnici e uffici comunali per raccogliere la documentazione relativa al rilascio delle autorizzazioni e stanno sequestrando le attrazioni con una certificazione irregolare.

(AP Photo/Petros Karadjias)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.