Stanley Donen bacia Sofia Loren dopo aver ricevuto il Leone d'oro alla carriera a Venezia nel 2004 (AP Photo/Domenico Stinellis)
  • Cultura
  • Questo articolo ha più di tre anni

È morto Stanley Donen

Aveva 94 anni, era stato regista di film celeberrimi come "Singin' in the rain", "Sette spose per sette fratelli", "Sciarada"

Stanley Donen bacia Sofia Loren dopo aver ricevuto il Leone d'oro alla carriera a Venezia nel 2004 (AP Photo/Domenico Stinellis)

Stanley Donen, regista leggendario di commedie e musical americani degli anni Cinquanta e Sessanta, è morto venerdì a 94 anni a Manhattan. I suoi film rimasti più popolari fino a oggi sono senz’altro i musical Cantando sotto la pioggia e Sette spose per sette fratelli, ma aveva diretto anche Sciarada con Audrey Hepburn e Cary Grant, Indiscreto, Baciala per me, È sempre bel tempoCenerentola a Parigi e molte altre commedie di grande successo con attori come Gene Kelly, Fred Astaire ed Elizabeth Taylor (con la quale ebbe una relazione). «Per un periodo, Donen fu l’esempio dello Hollywood style», aveva scritto il New Yorker in un ritratto che gli aveva dedicato.

Non aveva mai vinto un premio Oscar fino a quello onorario ricevuto nel 1998: e nel 2004 aveva anche ricevuto il premio alla carriera alla Biennale del Cinema di Venezia. Donen si era sposato cinque volte, l’ultima con l’attrice Elaine May, ed era considerato l’ultimo regista vivente della cosiddetta “età d’oro di Hollywood”.