• Mondo
  • giovedì 21 Febbraio 2019

La più grande fabbrica di Nutella al mondo ha bloccato temporaneamente la produzione

Perché c'era il rischio che la Nutella non fosse buona come dovrebbe: Ferrero ha escluso problemi nelle forniture ai supermercati

Ferrero ha deciso di sospendere temporaneamente e in via precauzionale la produzione di Nutella nel suo più grande stabilimento produttivo al mondo, quello di Villers-Écalles, un paesino vicino a Rouen, in Normandia. La scelta è stata presa dopo che uno dei prodotti semilavorati utilizzati nella produzione della Nutella e del Kinder Bueno non aveva superato i controlli qualitativi, mettendo a rischio anche la qualità del prodotto finito.

«Per il momento possiamo affermare che nessun prodotto attualmente sul mercato è interessato dal problema», ha spiegato l’ufficio stampa di Ferrero France ad AFP, aggiungendo che la fornitura di vasetti di Nutella ai supermercati non verrà interrotta. Ferrero ha detto di non sapere ancora quali siano i motivi per cui i suoi prodotti non hanno superato i controlli di qualità e che al momento sono in corso delle indagini interne.

L’impianto di Villers-Écalles produce 600 mila vasetti di Nutella al giorno, pari a un quarto della produzione mondiale di Nutella. Nel 2017 la Ferrero investì 40 milioni di euro per ampliare la fabbrica, dove oggi lavorano circa 900 persone.

(Vincenzo Livieri/ LaPresse)