• Mondo
  • mercoledì 20 febbraio 2019

La Duma ha approvato un disegno di legge per vietare ai militari russi di usare gli smartphone in servizio

Martedì la Duma, la camera bassa del parlamento russo, ha approvato in grande maggioranza un disegno di legge che vieta ai militari di usare telefoni cellulari capaci di fare foto e video e avere accesso a internet mentre sono in servizio, per ragioni di sicurezza nazionale. Il disegno di legge dovrà essere approvato anche dal Consiglio Federale, la camera alta del parlamento, ed essere firmato dal presidente Vladimir Putin per diventare legge. A quel punto i militari potranno continuare a usare telefoni cellulari abilitati alle telefonate e agli sms, ma non smartphone. La legge è probabilmente stata pensata per impedire che siti di giornalismo investigativo come Bellingcat – quello che aveva scoperto l’identità dei due agenti russi accusati di avere avvelenato Sergei Skripal – diffondano attività militari segrete. Negli ultimi anni è successo più volte che soldati russi condividessero sui social network video e immagini che indicavano la loro presenza in Ucraina e Siria contraddicendo le dichiarazioni del governo sulla presenza dell’esercito in quelle zone.

Soldati russi a San Pietroburgo, il 17 gennaio 2019 (AP Photo/Dmitri Lovetsky)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.