• Mondo
  • martedì 19 febbraio 2019

Quasi ottanta lapidi sono state vandalizzate in un cimitero ebraico in Francia

Quasi ottanta lapidi sono state vandalizzate nel cimitero ebraico di Quatzenheim, a pochi chilometri da Strasburgo, nella Francia orientale. Sulle lapidi sono state disegnate delle svastiche e altri simboli antisemiti nella notte tra lunedì e martedì. Su alcune delle lapidi sono state scritte le parole “Elsassisches Schwarzen Wolfe” (i lupi neri alsaziani), nome di un gruppo di separatisti alsaziani legato al Neonazismo che nacque negli anni Settanta. Il presidente della Repubblica francese, Emmanuel Macron, andrà martedì sera a visitare personalmente il cimitero profanato prima di visitare il monumento in memoria dell’Olocausto a Parigi, ha detto alla radio il ministro dell’Interno francese Christophe Castaner. Stasera in tutto il paese si terranno delle marce e delle manifestazioni pubbliche – previste già da tempo – contro il diffondersi dell’antisemitismo.

Le svastiche disegnate sulle lapidi del cimitero ebraico di Quatzenheim, in Alsazia. (AP Photo/Jean-Francois Badias)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.