• Italia
  • domenica 17 febbraio 2019

Il fotografo italiano Gabriele Micalizzi, ferito in Siria, tornerà oggi in Italia

Il ministero degli Esteri ha annunciato che oggi rientrerà in Italia Gabriele Micalizzi, il fotografo ferito in Siria nella provincia di Deir Ezzor l’11 febbraio scorso. Il rimpatrio è gestito dall’Unità di Crisi del ministero con un volo dell’Aeronautica Militare. Micalizzi è un apprezzato fotoreporter di guerra del collettivo CesuraLab, e ha pubblicato tra gli altri sul New York Times, sul New Yorker e sul Wall Street Journal. Al momento del ferimento era insieme a una troupe della rete statunitense CNN. Micalizzi stava seguendo l’offensiva delle forze Forze Democratiche Siriane (SDF), la coalizione di arabi e curdi appoggiata dagli Stati Uniti, contro l’ultima roccaforte dello Stato Islamico in Siria.

Gabriele Micalizzi (ANSA/LUCIANO DEL CASTILLO)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.