• Sport
  • lunedì 11 febbraio 2019

Il calciatore del Bahrein Hakeem al Araibi, in carcere in Thailandia dallo scorso novembre, è stato liberato

Il calciatore del Bahrein Hakeem al Araibi, che si trovava in carcere in Thailandia dallo scorso novembre, è stato liberato. Al Araibi era stato arrestato a Bangok, dove era in vacanza, in seguito a una richiesta d’arresto internazionale emessa dall’Interpol su mandato del Bahrein. Prima di andare in Thailandia Al-Araibi era fuggito in Australia, dove aveva ricevuto diritto d’asilo, per evitare una condanna a dieci anni di carcere emessa in Bahrein nei suoi confronti per aver partecipato alle manifestazioni antigovernative tra il 2011 e il 2014. Per settimane il Bahrein ne ha chiesto l’estradizione, ma oggi il governo del paese ha deciso a sorpresa di rinunciare alla richiesta. Al Araibi è stato quindi liberato e si prevede che già oggi possa ripartire per l’Australia.

(Lauren DeCicca/Getty Images)