• Mondo
  • lunedì 11 febbraio 2019

Circa 150 migranti diretti verso l’Europa sono stati soccorsi dalla Guardia costiera libica, e riportati in Libia

I 150 migranti a bordo dell’imbarcazione che lunedì si era trovata in difficoltà di fronte alle coste libiche sono stati soccorsi dalla Guardia costiera libica e sono stati riportati in Libia. La difficile situazione dei migranti era stata segnalata da Alarm Phone, un call center informale gestito dalla ong Watchformed, e ripresa da “Mediterranea“, la missione promossa da diverse associazioni, ong e parlamentari italiani di sinistra per monitorare e denunciare i mancati soccorsi dei migranti nel Mediterraneo centrale. Alarm Phone aveva detto che a bordo dell’imbarcazione c’erano almeno 50 donne e 30 minori e aveva poi aggiunto di avere perso i contatti con i migranti nel pomeriggio, dopo che le autorità italiane e maltesi si erano rifiutate di intervenire sostenendo che fosse responsabilità della Guardia costiera libica.

«Temiamo che le persone [soccorse dai libici] possano essere state sequestrate e riportate negli orribili campi di detenzione in Libia», ha scritto Alarm Phone.

(MAHMUD TURKIA/AFP/Getty Images)