Washington DC., Stati Uniti
  • Mondo
  • venerdì 8 Febbraio 2019

La Corte Suprema ha bloccato una legge della Louisiana che avrebbe reso più difficile l’aborto

Washington DC., Stati Uniti

La Corte Suprema degli Stati Uniti ha temporaneamente bloccato una legge della Louisiana che sarebbe entrata in vigore da oggi, venerdì 8 febbraio, e avrebbe reso più complicate le procedure di aborto per chi lo avesse richiesto. La legge, simile a una approvata alcuni anni fa in Texas e già bloccata dalla Corte Suprema, riguarda i cosiddetti “admitting privileges“, la possibilità dei dottori di dare priorità a certe persone nell’ospedale più vicino. Oltre che per chi vive in Louisiana, si tratta di un’importante decisione perché era un test per la Corte Suprema, che è ora composta per la maggior parte da giudici di orientamento conservatore. La decisione di bloccare la legge è stata presa con 5 voti a favore e 4 contrari grazie al voto di John G. Roberts Jr. insieme ai giudici più liberali.

I giudici della Corte suprema statunitense in posa per una foto ufficiale. Sono, da sinistra in piedi: Neil Gorsuch, Sonia Sotomayor, Elena Kagan, Brett Kavanaugh, Stephen Breyer, Clarence Thomas, John Roberts, Ruth Bader Ginsburg e Samuel Alito (MANDEL NGAN/AFP/Getty Images)