• TV
  • venerdì 8 febbraio 2019

Che cosa ha fatto Anna Tatangelo in soli 32 anni

Sembra in giro da una vita, e in effetti è così: ha cominciato presto, ed è l'ottava volta che passa al festival di Sanremo

(ANSA/ETTORE FERRARI)

Anna Tatangelo è una delle concorrenti del 69esimo Festival di Sanremo, con la canzone “Le nostre anime di notte”: questa sera, nella puntata dedicata ai duetti, si esibirà insieme a Syria.

Tatangelo è una di quelle che sembrano in giro da una vita, tra Sanremo e tra le sue apparizioni televisive, eppure ha soltanto 32 anni. Il fatto è che ha cominciato presto, molto presto. La prima volta che ha vinto qualcosa a Sanremo era infatti il 2002: lei aveva 15 anni e vinse la competizione “Giovani” con la canzone “Doppiamente fragili”. Da allora è stata a Sanremo altre sette volte: 2003, 2005, 2006, 2008, 2011, 2015 e quella in corso, nel 2019.

Non ha mai vinto, però: il suo miglior piazzamento fu il terzo posto del 2006 con la canzone “Essere una donna”, anche se la canzone più famosa che abbia portato a Sanremo fu probabilmente “Ragazza di periferia”, nel 2005. Tra i molti dischi che ha pubblicato, Tatangelo ha anche partecipato al talent musicale X Factor come giudice, nel 2010. Non è stata l’unica cosa che ha fatto in televisione: l’anno scorso ha partecipato come concorrente a Celebrity Masterchef, un talent di cucina per persone famose, vincendolo. Nel 2016, Tatangelo recitò anche nel cinepanettone Un Natale al Sud. A partire dal 2006, poi, Tatangelo ha una relazione con il cantante Gigi D’Alessio, cosa che l’ha fatta comparire con grande frequenza sulle cronache di gossip italiane (soprattutto quando, tra il 2017 e il 2018, si lasciarono brevemente).

Il testo di “Le nostre anime di notte” di Anna Tatangelo

Quante bugie ci siamo detti, amore
Quante parole da dimenticare
E continuare a negarlo è soltanto una fragilità
Allontanarsi non è mai la fine
Se si ha il coraggio di ricominciare
Ma non è facile quando si perde la complicità

E adesso siamo qui
Occhi negli occhi, senza nascondigli
Senza difendere più i nostri sbagli
O sfidarci tra noi
E finirà così
E forse è quello che vogliamo entrambi
Ma lo capisco da come mi guardi che in fondo lo sai
Che mai potremo perderci
E più ti guardo, e più vedo la parte migliore di noi
Ma ormai non serve illuderci
Non c’è bisogno di fingerci forti ed in fondo lo sai
Le nostre anime di notte
Quante bugie ci siamo detti, amore
E non è facile dimenticare
Che queste frasi in sospeso nascondono la verità

E adesso siamo qui
E siamo nudi per la prima volta
Senza il timore di fare una scelta e poi non scegliere mai
Mai potremo perderci
E più ti guardo e più vedo la parte migliore di noi
Ma ormai non serve illuderci
Non c’è bisogno di fingerci forti ed in fondo lo sai
Le nostre anime di notte
Sono più limpide che mai
Sono più limpide che mai
Mai
Potrei lasciarmi alle spalle la parte migliore di noi
Ma ormai non serve illuderci
Non c’è bisogno di fingerci forti ed in fondo lo sai
Le nostre anime di notte
Non si perderanno mai