• Media
  • giovedì 7 febbraio 2019

Jill Abramson, ex direttrice del New York Times, è accusata di plagio

Jill Abramson – la prima donna ad aver diretto il New York Times, dal 2011 al 2014 – è stata accusata di aver copiato alcune parti del suo nuovo libro, Merchants of Truth. In un thread pubblicato mercoledì su Twitter, il collaboratore di Vice Michael Moynihan ha raccolto passaggi del libro molto simili ad alcuni pubblicati su New Yorker, Time Out e altri giornali. Il libro è uscito questa settimana e racconta la crisi dei giornali concentrandosi soprattutto sul New York Times, il Washington Post, Vice e siti come BuzzFeed.

Abramson ha risposto su Twitter dicendo che «prende la cosa molto seriamente» e che rivedrà «i passaggi i questione»; «ho cercato di citare accuratamente e correttamente le centinaia di fonti da cui ho attinto per la mia ricerca», ha aggiunto.

Jill Abramson ( Chris Keane/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.