• Mondo
  • giovedì 7 febbraio 2019

14 diplomatici canadesi hanno fatto causa al loro governo per i misteriosi problemi di salute avuti in ambasciata a Cuba

Quattordici diplomatici canadesi hanno fatto causa al loro governo per i problemi di salute che hanno avuto lavorando nell’ambasciata del paese a Cuba: hanno chiesto 21 milioni di dollari canadesi come risarcimento (circa 18 milioni di euro). Secondo i diplomatici il governo canadese non avrebbe fatto abbastanza per affrontare i loro problemi di salute, simili a quelli di altri diplomatici canadesi e statunitensi che hanno lavorato a Cuba negli ultimi due anni.

«Durante la crisi – hanno detto in un comunicato stampa – il Canada ha minimizzato la gravità della situazione, accumulato e nascosto informazioni sulla salute e sulla sicurezza, e ha dato informazioni false, fuorvianti e incomplete al personale dell’ambasciata». Tutte le persone coinvolte finora hanno lamentato gli stessi sintomi, tra cui spossatezza, nausea e problemi di vista, udito ed equilibrio, ma non è ancora chiaro a cosa siano dovuti: inizialmente si era parlato di un “attacco sonoro” da parte di Cuba e poi di disagi causati da microonde, ma non ci sono ancora prove certe, né sul metodo usato né sui responsabili.

(YAMIL LAGE/AFP/Getty Images)
TAG: ,

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.