È morto il chimico britannico Stewart Adams, che contribuì a inventare l’ibuprofene

Il chimico britannico Stewart Adams, che con il suo gruppo di ricerca scoprì il principio attivo dell’ibuprofene, è morto a Nottingham (Regno Unito): aveva 95 anni. Adams diede un contributo fondamentale alle ricerche che portarono alla sintesi dell’ibuprofene, alla base di numerosi antidolorifici ancora oggi in commercio. Raccontò di avere pensato al principio attivo come rimedio per una sbornia, poi l’idea divenne più articolata, ma furono comunque necessari quasi 10 anni prima che l’ibuprofene fosse approvato e messo in commercio per la cura degli stati infiammatori.

(Immagine dal sito di Boots)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.