È morto il chimico britannico Stewart Adams, che contribuì a inventare l’ibuprofene

Il chimico britannico Stewart Adams, che con il suo gruppo di ricerca scoprì il principio attivo dell’ibuprofene, è morto a Nottingham (Regno Unito): aveva 95 anni. Adams diede un contributo fondamentale alle ricerche che portarono alla sintesi dell’ibuprofene, alla base di numerosi antidolorifici ancora oggi in commercio. Raccontò di avere pensato al principio attivo come rimedio per una sbornia, poi l’idea divenne più articolata, ma furono comunque necessari quasi 10 anni prima che l’ibuprofene fosse approvato e messo in commercio per la cura degli stati infiammatori.

(Immagine dal sito di Boots)