I videogiochi più attesi del 2019

Nuovi capitoli di serie horror e di fantascienza, samurai e pirati, tra i 15 titoli dei quali si parla di più tra gli esperti

Il 2018 è stato un anno in cui un videogioco è diventato argomento di conversazione anche di un sacco di persone non appassionate di videogiochi: cioè Red Dead Redemption 2dei cui manifesti rossi in stile film western sono state tappezzate le stazioni della metropolitana per alcuni giorni. L’ultima volta che un videogioco era uscito così dalla bolla degli appassionati era nel 2016 e in misura molto maggiore: vi ricordate di Pokémon Go? Abbiamo messo insieme i 15 videogiochi che i siti specializzati indicano come i più attesi del 2019, raccontandone in breve la trama e mostrando, quando possibile, un trailer. Per farsi un’idea di quali titoli saranno probabilmente i più venduti in un settore che è in crescita da diversi anni, mentre altri settori dell’intrattenimento faticano a reinventarsi.

Resident Evil 2
PS4, Xbox One, PC – 25 gennaio (Capcom)

È il remake del secondo capitolo di una delle più famose e influenti serie di videogiochi horror di sempre, che era uscito nel 1998. È uno sparatutto in terza persona e ci sono esperimenti terribili, zombie e creature mostruose. E vi farà paura, probabilmente.

Kingdom Hearts 3
PS4, Xbox One – 29 gennaio (Square Enix)

È il nuovo capitolo della famosa saga d’azione con i personaggi Disney e di altre serie di videogiochi giapponesi. È pieno di cose, dai Pirati dei CaraibiFrozen, e ha un sacco di appassionati.

Metro Exodus
PS4, Xbox One, PC – 15 febbraio (4A Games)

Di nuovo una serie, questa volta di ambientazione post-apocalittica. L’apocalisse in questione è una guerra nucleare durata oltre vent’anni, e la storia si svolge in Russia. Si dice che questo nuovo capitolo migliori il coinvolgimento dei giocatori, grazie tra le altre cose a una maggiore libertà, a una migliore intelligenza artificiale e a un sistema di simulazione delle condizioni atmosferiche più realistico.

Crackdown 3
Xbox One, PC – 15 febbraio (Sumo Digital)

È uno sparatutto di fantascienza con protagonista un personaggio doppiato dall’attore Terry Crews, un agente speciale che deve difendere il mondo da una minaccia terroristica (e che gli assomiglia molto).

Far Cry: New Dawn
PS4, Xbox One, PC – 15 febbraio (Ubisoft)

È uno spin off della serie Far Cry, in cui ci si può muovere liberamente – anche sui veicoli – in una nuova versione della mappa del capitolo precedente, Far Cry 5. Il trailer sembra mostrare il punto di vista di una giovane speranzosa in un futuro positivo nonostante un’apocalisse nucleare, ma poi si capisce che le cose andranno diversamente.

Anthem
PS4, Xbox One, PC – 22 febbraio (BioWare)

Il primo titolo di questa lista che non è il nuovo capitolo di una saga. È uno sparatutto in terza persona di esplorazioni spaziali, un po’ sul modello di Destiny, e sul quale la casa BioWare ha investito moltissimo dopo che l’ultimo Mass Effect non aveva convinto molto.

Sekiro: Shadows Die Twice
PS4, Xbox One, PC – 22 marzo (FromSoftware)

La casa di produzione è la stessa di Dark Souls, ma questo nuovo videogioco ambientato nel Giappone del Cinquecento non ha le componenti di gioco di ruolo. È invece un gioco di combattimento in cui si smembrano i nemici con una katana.

Days Gone
PS4 – 26 aprile (SIE Bend Studio)

È un gioco d’azione ambientato in un mondo post-apocalittico pieno di zombie e di bande rivali, in cui ci si può spostare liberamente sulla mappa prevalentemente su una moto.

Skull & Bones
PS4, Xbox One, PC – da annunciare (UbiSoft Singapore)

È un gioco di pirati, ispirato alle battaglie navali di Assassin’s Creed IV: Black Flag e molto basato sulla tattica. Se ne parla come di una versione più realistica di Sea of Thieves, un altro popolare gioco di pirati.

The Outer Worlds
PS4, Xbox One, PC – da annunciare (Obsidian)

È un gioco d’azione in prima persona di fantascienza, con un’ambientazione che ricorda un po’ la serie Fallout, con cui infatti condivide i creatori (gli sviluppatori invece sono in comune con Fallout: New Vegas). Dal trailer si capiscono un po’ di cose, tipo l’insistenza sulla parte comica.

Ori and the Will of the Wisp
PC, Xbox One – da annunciare (Moon Studios)

È il seguito di un apprezzato videogioco del 2015, definito tecnicamente come “Metroidvania”: significa in pratica un gioco d’azione a livelli e basato su uno scorrimento perlopiù orizzontale. È ambientato in una foresta magica da esplorare, e il protagonista è uno spirito guida.

Gears 5
Xbox One, PC – da annunciare (The Coalition)

È il seguito di Gears of War 4, a cui è stato tolto “of War” perché ormai ci si riferiva al gioco con la versione breve. È uno sparatutto fatto di mostri, robot e armi giganti, e questa volta ha una protagonista femmina. Si rivolge soprattutto ai (moltissimi) appassionati della serie, perché ne svelerà uno dei misteri principali.

Luigi’s Mansion 3
Nintendo Switch – da annunciare (Nintendo)

È un nuovo capitolo della serie di Nintendo con Luigi che fa l’acchiappafantasmi.

Star Wars: Jedi – Fallen Order
PS4, Xbox One, PC – da annunciare (Respawn Enterteinment)

È un nuovo videogioco di Star Wars ambientato tra il terzo e il quarto capitolo cinematografico: non se ne sa ancora niente, ma dovrebbe uscire verso la fine dell’anno.

Il nuovo gioco dei Pokémon
Nintendo Switch – da annunciare (Nintendo)

Non ne sappiamo quasi niente, ma arriva dopo Pokémon Let’s Go e soprattutto Pokémon Go, che si erano fatti notare. Uscirà verso la fine dell’anno.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.