• Mondo
  • martedì 29 Gennaio 2019

Donald Trump farà il discorso sullo stato dell’Unione il 5 febbraio

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump farà il discorso sullo stato dell’Unione il 5 febbraio, una settimana dopo la data inizialmente prevista ma poi abbandonata a causa dello “shutdown” del governo statunitense. Il discorso è uno dei momenti più importanti della politica americana, quando il presidente rende conto al Congresso delle condizioni del paese e delinea le priorità per il futuro, e tecnicamente avviene solo dopo che la Camera manda un invito al presidente. Quest’anno, la speaker della Camera Nancy Pelosi, appena eletta dalla nuova maggioranza Democratica, aveva chiesto a Trump di rimandare il discorso per problemi di sicurezza legati allo “shutdown”, la chiusura delle attività non essenziali del governo causata dalla mancata approvazione della legge di bilancio. Repubblicani e Democratici hanno poi trovato un accordo per finanziare le attività del governo temporaneamente, fino al 15 febbraio, e Pelosi ha invitato Trump a tenere il suo discorso entro quel giorno.

Trump quindi terrà il suo solenne discorso nel mezzo delle trattative tra Democratici e Repubblicani per la nuova legge di bilancio, che si sono arenate proprio per la richiesta di Trump di includere nelle spese i finanziamenti per la costruzione di un muro lungo il confine tra Stati Uniti e Messico.

Un momento del discorso sullo stato dell'Unione del 2018. (Rob Carr/Getty Images)