• Mondo
  • lunedì 21 gennaio 2019

È morto Tony Mendez, la spia dietro la vera operazione Argo in Iran

Tony Mendez, l’agente segreto statunitense della CIA cui è ispirato il film Argo del 2012 con Ben Affleck, è morto a Frederick, nel Maryland: aveva 78 anni. Mendez era diventato famoso per avere gestito l’operazione segreta congiunta tra Stati Uniti e Canada per risolvere la crisi degli ostaggi statunitensi a Teheran, dopo la Rivoluzione iraniana del 1979. L’operazione, chiamata dai media “Canadian Caper”, fu gestita usando come copertura la realizzazione di un film di fantascienza, che si sarebbe dovuto chiamare Argo. Mendez era da tempo malato di Parkinson, Affleck lo ha ricordato su Twitter definendolo “un vero eroe americano”.

“Argo”, la storia vera

Tony Mendez nel 2012 (Leigh Vogel/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.