• Mondo
  • domenica 20 gennaio 2019

La Corte Costituzionale della Repubblica Democratica del Congo ha confermato la vittoria del presidente eletto Felix Tshisekedi

La Corte Costituzionale della Repubblica Democratica del Congo ha confermato la vittoria di Felix Tshisekedi alle elezioni presidenziali dello scorso 30 dicembre. Il risultato elettorale era stato contestato inizialmente dalla Francia, dal Belgio e dalla Conferenza episcopale della Chiesa Cattolica congolese, che avevano osservato le operazioni di voto. Poi Martin Fayulu, un altro dei candidati alle elezioni e il vero vincitore secondo gli osservatori esterni, aveva fatto appello contro il risultato ufficiale chiedendo un riconteggio alla Corte Costituzionale. La Corte però ha rifiutato il suo appello, dicendo che Fayulu non aveva presentato abbastanza prove per dimostrare che il risultato elettorale fosse sbagliato. Ora entro dieci giorni Tshisekedi diventerà ufficialmente presidente. Fayulu ha chiesto alla comunità internazionale di non riconoscere la sua nomina.

Il presidente eletto della Repubblica Democratica del Congo Felix Tshisekedi mentre votava alle presidenziali il 30 dicembre 2018, a Kinshasa (AP Photo/Jerome Delay)