• Italia
  • mercoledì 9 gennaio 2019

Vincenzo Barone si è dimesso da direttore della Scuola Normale di Pisa

Vincenzo Barone si è dimesso dalla carica di direttore della Scuola Normale di Pisa. Oggi, durante la riunione del Senato accademico, era in programma il voto della mozione di sfiducia nei suoi confronti presentata dagli studenti. Ieri, ha scritto Repubblica, il pronostico parlava di 12 voti a favore della mozione e di una astensione, quella del vicedirettore che ricopre un ruolo di garanzia.

Barone ha letto una lettera davanti al Senato accademico per motivare la scelta delle sue dimissioni: «Appare evidente che le mie dimissioni da direttore siano inevitabili, come, peraltro, ho sempre riaffermato: non sono e non potrei mai essere un direttore che non cerchi di realizzare il mandato per cui è stato eletto». La mozione contro Barone era stata presentata in dicembre dopo la presentazione del suo progetto di creare una sede della Scuola nel sud Italia. Gli studenti fin da subito avevano contestato le modalità dell’operazione parlando di scarsa trasparenza su didattica, reclutamento e diritto allo studio. Anche alcuni docenti avevano criticato il direttore, contestandogli la poca trasparenza.

Striscioni alla Normale di Pisa con la scritta "Barone dimettiti" (ANSA/ GABRIELE MASIERO

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.