Un anno in 60 grandi fotografie

Non le più importanti ma le più belle, da guardare per un po' più di tempo del solito

(MUNIR UZ ZAMAN/AFP/Getty Images)

L’ormai tradizionale raccolta delle migliori foto dell’anno pubblicate dal Post punta a questo giro soprattutto sulla bellezza e sulla varietà del mondo: la luna che risplende su un tempio greco, una casa suggestivamente ricoperta di gelo, gente che corre sotto la neve e lungo il fiume, carnevali, matrimoni, allenamenti e scalate. Il rumore degli avvenimenti si affaccia ogni tanto, tra i preparativi per le Olimpiadi invernali di Seul, l’attesa per i Mondiali di calcio anche a Karachi, le sofferenze dei migranti sui gommoni nel Mediterraneo e quelle dei rifugiati in Congo, ma è attutito da eventi più quotidiani e forse banali, atemporali, che si fanno semplicemente guardare, lentamente. Prendetevi il tempo che vi serve e immaginate di trovarvi lì, tra gli odori di un campo di asparagi, intirizziti in attesa dell’autobus, a scaldarvi in una casetta in Groenlandia, mentre fuori giganteggia un iceberg.

Le foto dell’anno del 2018

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.