• Mondo
  • domenica 23 Dicembre 2018

222 morti in Indonesia per uno tsunami

Ha colpito le isole di Giava e Sumatra: ci sono anche 700 feriti e centinaia di edifici distrutti

Almeno 222 persone sono morte in Indonesia in seguito a uno tsunami che ha colpito lo stretto della Sonda, lo stretto di mare tra le isole di Giava e Sumatra, che collega il mare di Giava all’oceano Indiano. L’ente governativo che si occupa di emergenze parla anche di almeno 800 feriti, decine di dispersi e centinaia di edifici distrutti. Nelle prossime ore si ritiene che queste stime possano aumentare.

Lo tsunami è arrivato dopo un’eruzione del vulcano Anak Krakatoa, descritto come il “figlio” del più famoso Krakatoa, perché si trova su un’isola vulcanica formatasi negli anni vicino al vulcano principale. L’eruzione è stata il 21 dicembre e lo tsunami ha colpito l’isola il giorno successivo alle 21.30 locali.

Tra le aree più colpite – con onde fino a 20 metri – c’è anche il Tanjung Lesung Resort, una destinazione nota a chi va in Indonesia in vacanza. Il resort è stato colpito dallo tsunami mentre si stava esibendo un famoso gruppo musicale indonesiano, i Seventeen, travolti mentre erano ancora sul palco.