• Italia
  • venerdì 21 dicembre 2018

Il Consiglio di Stato ha sospeso i rimborsi ai clienti da parte degli operatori telefonici per le bollette a 28 giorni

Il Consiglio di Stato ha accolto la richiesta degli operatori telefonici di sospendere l’invio dei rimborsi ai loro clienti per le bollette a 28 giorni. Tim, Vodafone, Wind Tre e Fastweb non dovranno quindi risarcire gli utenti entro la fine dell’anno, come deciso dal TAR del Lazio il mese scorso. Secondo il Consiglio di Stato è opportuno attendere che sia depositata la sentenza del TAR, prima di procedere con i rimborsi. L’obbligo di rimborsare gli utenti era stato disposto dall’AgCom l’anno scorso insieme a una multa, dopo che gli operatori telefonici erano passati dalla fatturazione mensile a quella a 28 giorni, con un sistema che di fatto avrebbe portato a una bolletta in più all’anno. A fine novembre il TAR aveva annullato la multa, confermando però l’obbligo di rimborso entro la fine dell’anno, attraverso la fornitura di traffico gratis ai clienti.

(JUSTIN TALLIS/AFP/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.