L’Antitrust ha sanzionato Facebook con un multa di 10 milioni di euro

L’AGCM (l’Autorità garante della concorrenza e del mercato, anche nota come Antitrust) ha chiuso l’istruttoria avviata lo scorso aprile contro Facebook Ireland Ltd. e la società che la controlla, Facebook Inc., sanzionandole con una multa da 10 milioni di euro per aver violato gli articoli 21 e 22 del Codice del Consumo. Secondo l’AGCM Facebook avrebbe agito scorrettamente non comunicando chiaramente a chi si iscrive che i suoi dati personali possono essere usati per fini commerciali.

«Facebook Ireland Ltd. e Facebook Inc.», si legge nella nota dell’AGCM, «non hanno informato adeguatamente e immediatamente i consumatori, in fase di attivazione dell’account, dell’attività di raccolta, con intento commerciale, dei dati da loro forniti. In tal modo hanno indotto i consumatori a registrarsi sulla Piattaforma Facebook, enfatizzando anche la gratuità del servizio. Inoltre, hanno esercitato un indebito condizionamento nei confronti dei consumatori registrati, i quali subiscono, senza espresso e preventivo consenso, la trasmissione e l’uso da parte di Facebook e di terzi, per finalità commerciali, dei dati che li riguardano».

(LOIC VENANCE/AFP/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.