• cit
  • martedì 4 dicembre 2018

Senza accontentarsi

(YASUYOSHI CHIBA/AFP/Getty Images)

«Poco, mi serve. Una crosta di pane, un ditale di latte, e questo cielo, e queste nuvole»

La frase è del poeta e drammaturgo russo Velimir Chlebnikov (1885-1922), considerato tra i più importanti rappresentanti del Futurismo; è citata dallo scrittore Paolo Nori nel suo ultimo libro La grande Russia portatile, pubblicato da Salani

Mostra commenti ( )