• Cultura
  • martedì 27 novembre 2018

Stanno prendendo in giro Melania Trump per questi addobbi natalizi alla Casa Bianca

Ma forse stanno un po' esagerando

(AP Photo/Carolyn Kaster)

La first lady statunitense Melania Trump ha presentato ieri le decorazioni natalizie della Casa Bianca: il tema degli addobbi di quest’anno era “Tesori americani”, con un forte richiamo alla tradizione e tantissimo rosso per ricordare – come spiegato dall’ufficio della first lady – le strisce rosse nel sigillo presidenziale ideato dai padri fondatori, “un simbolo di valore e coraggio”. Tra le decorazioni ci sono ghirlande di matite con la scritta Be Best (lo slogan della sua campagna per i giovani), profili delle più importanti città statunitensi, il tradizionale modellino della Casa Bianca in pan di zenzero e nastri di velluto con i nomi degli stati americani.

A differenza dell’anno scorso, questa volta Melania Trump non ha partecipato di persona alla presentazione delle decorazioni, ma ha diffuso un video dei preparativi e di lei che cammina tra gli alberi e gli addobbi.

Da quando le decorazioni sono state mostrate si parla soprattutto delle file di alberi rossi nel corridoio dell’ala Est della Casa Bianca: c’è chi li ha criticati perché sembrano un boschetto inquietante e chi ne ha parlato come “una foresta di alberi rosso sangue“; altri li hanno derisi perché ricordano il colore dei costumi delle protagoniste di The Handmaid’s Tale, la serie distopica tratta dal romanzo Racconto dell’ancella.

Anche l’anno scorso le decorazioni nella stessa zona – in quel caso erano file di rami bianchi – erano state criticate e paragonate alla scenografia di un film dell’orrore.

È dal 1800, con il presidente John Adams, che alla Casa Bianca si festeggia il Natale; da allora gli addobbi sono stati usati spesso per mandare un messaggio politico e raccontare qualcosa dell’identità della famiglia presidenziale. La prima a scegliere un tema specifico fu Jackie Kennedy nel 1961, che si ispirò al balletto Lo Schiaccianoci, lo stesso usato da Melania Trump l’anno scorso (la cui scelta era stata però interpretata come ennesima prova del suo volersi mostrare fredda e glaciale).

Mostra commenti ( )