• Cultura
  • domenica 25 novembre 2018

Censimento fotografico degli animali di Amsterdam

Isabella Rozendaal ha fatto una cosa che sarebbe bello fare in ogni città

La fotografa Isabella Rozendaal ha ritratto gli animali di Amsterdam, dove vive e lavora, perché sentiva che la loro presenza e importanza erano mal rappresentate nella storia della città: tra i tantissimi documenti, fotografie, mappe e dati disponibili negli archivi storici, sentiva la mancanza di una parte che riguardava gli animali. Dopo aver proposto il progetto all’archivio della città, che le ha commissionato il lavoro, Rozendaal ha fotografato più di un centinaio di animali tra cani, gatti, conigli, anatre e chiocciole. Ora molte delle foto sono raccolte nel libro Animalia Amsterdam: Pet Portraits, che si può comprare qui.

Nei suoi ritratti Rozendaal ha cercato di andare oltre la pucciosità degli animali, e di mostrare anche le persone e il contesto in cui vivono, interessandosi ai servizi presenti in città, come pensioni, pronti soccorso e servizi di cremazione. Come spiegato sul Guardian, ha scattato gran parte delle foto più particolari dopo essere entrata in contatto con un veterinario che tra le altre cose si occupa saltuariamente di trovare animali per programmi televisivi: quando riceveva chiamate per animali meno comuni lo faceva sapere a Rozendaal, che si metteva a sua volta in contatto con i padroni.
Le foto di Rozendaal sono anche apparse sul quotidiano di Amsterdam Het Parool​, che ne pubblicava una rubrica settimanale.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.