• Mondo
  • giovedì 22 novembre 2018

La Francia ha imposto sanzioni contro 18 cittadini sauditi per l’omicidio di Jamal Khashoggi

La Francia ha imposto sanzioni e limitazioni di viaggio nei confronti di 18 cittadini sauditi accusati di essere coinvolti nell’omicidio di Jamal Khashoggi, giornalista saudita e opinionista del Washington Post ucciso nel consolato saudita a Istanbul, in Turchia, lo scorso 2 ottobre. Il ministero degli Esteri francese ha detto in un comunicato che «la Francia si aspetta che sia fatta luce sul modo in cui l’omicidio è stato commesso» e che «vuole una risposta esaustiva, dettagliata e trasparente da parte delle autorità saudite».

Una manifestazione per protestare contro l'uccisione di Jamal Khashoggi, a Istanbul. (BULENT KILIC/AFP/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.