La vendita della catena che gestisce il fast food Old Wild West è stata rimandata per il timore delle chiusure domenicali obbligatorie

La vendita di Cigierre, l’azienda italiana che gestisce tra gli altri il fast food Old Wild West, è stata rimandata. Lo scrive il Sole 24 Ore, secondo cui il motivo del rinvio e dell’incertezza sarebbe il timore degli investitori per la possibile approvazione da parte del Parlamento italiano di una legge – promessa dal Movimento 5 Stelle – sulle chiusure domenicali dei centri commerciali, in cui Cigierre è presente con gran parte dei suoi ristoranti. La decisione di interrompere la vendita di Cigierre, valutata circa 750 milioni di euro, è stata presa dal fondo internazionale Bc Partners, che ne è azionista di controllo, nonostante ci fossero già dei potenziali acquirenti.

La legge sulle chiusure domenicali è un tema di cui si torna a parlare ciclicamente fin da quando nel 2011 un decreto del governo Monti liberalizzò l’apertura dei negozi. Al momento la norma è ancora in fase di discussione: ci sono sei proposte di legge, di maggioranza, di opposizione e di iniziativa popolare, ma la loro approvazione sarà con ogni probabilità ancora molto lunga.

(Ben Pruchnie/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.