• Mondo
  • mercoledì 14 Novembre 2018

L’attrice Paz de la Huerta ha denunciato Harvey Weinstein per stupro

L’attrice statunitense Paz de la Huerta ha denunciato l’ex produttore cinematografico Harvey Weinstein di averla stuprata due volte nel dicembre 2010 a New York; viste le sue richieste di lasciarla in pace, Weinstein avrebbe poi cercato di danneggiare la sua carriera, causandole danni per 60 milioni di dollari. La denuncia è stata fatta a un tribunale di Los Angeles. La polizia di New York ha detto di aver indagato sul caso un anno fa, senza arrivare all’incriminazione di Weinstein.

In particolare De la Huerta, che ha 34 anni, ha raccontato che il primo stupro sarebbe avvenuto nel suo appartamento, dove si trovava con Weinstein dopo essere andati insieme alla prima del film Blue Valentine: lui avrebbe minacciato di danneggiare la sua carriera se lei non avesse accettato di fare sesso insieme, lei rifiutò e lui la violentò. La chiamò per le due settimane successive finché lei accettò di incontrarlo di nuovo nel suo appartamento per dirgli di smetterla; per calmarsi aveva bevuto troppo e finì che lui la stuprò di nuovo. Nel gennaio del 2011 si trovavano entrambi a Los Angeles; lei andò nella sua stanza d’hotel per affrontarlo ma lui gli propose di fare nuovamente sesso.

Un anno dopo De la Huerta fu licenziata dalla serie tv Boardwalk Empire di HBO: oggi accusa Weinstein di aver influito sulla decisione portando come prova una fotografia pubblicata sul New York Times in cui poche settimane prima Weinstein parla con il regista e produttore Martin Scorsese. L’avvocato di Weinstein ha respinto le accuse; quello di Scorsese, che non è direttamente accusato, non ha risposto. Weinstein è stato accusato di molestie da 75 donne, tra cui da sei per stupro; nel luglio del 2018 è stato incriminato per molestie e violenza sessuale da un gran giurì di New York.

Paz de la Huerta (Omar Vega/Invision/AP)