La Camera ha approvato il decreto Genova

La Camera ha approvato il cosiddetto “decreto Genova” con 284 voti a favore da Lega, M5S e Fratelli d’Italia, 67 contrari da Pd e Leu, e 41 astenuti da Forza Italia. Il decreto contiene provvedimenti e interventi che hanno a che fare con il crollo del ponte Morandi e la costruzione di un nuovo ponte a Genova, ma prevede anche altre voci dedicate ad altre emergenze. Tra queste, la norma sul condono edilizio a Ischia in seguito al terremoto dell’agosto 2017: tutti gli emendamenti proposti dal PD per modificarlo e ridurlo sono stati respinti. Il testo, entrato in vigore a fine settembre, ora dovrà essere approvato anche dal Senato per essere convertito in legge.

Il condono edilizio a Ischia, l’altra cosa che divide Lega e M5S

I deputati di Fratelli d'Italia alla discussione sul "decreto Genova", 31 ottobre 2018 (Roberto Monaldo / LaPresse)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.