• Italia
  • giovedì 25 ottobre 2018

Whirlpool ha raggiunto un accordo con il ministero dello Sviluppo Economico

Whirlpool ha raggiunto un accordo con il ministero dello Sviluppo Economico sul nuovo piano industriale 2019-2021. L’azienda si è impegnata a investire 250 milioni di euro, dice una nota del ministero, «nei siti industriali presenti nel nostro paese, con il trasferimento nello stabilimento di Comunanza (nelle Marche, ndr) della produzione di lavatrici e lavasciuga da incasso attualmente attiva in Polonia, e la salvaguardia dei lavoratori fino ad ora in esubero». Il governo si è impegnato, dice sempre la nota, «ad accompagnare, con lo strumento della cassa integrazione straordinaria fino al 31 dicembre 2020, il piano di sviluppo industriale di Whirlpool in Italia. Il Ministero procederà nei prossimi mesi a monitorare costantemente le fasi di attuazione del piano industriale».

I sindacati hanno giudicato in modo positivo l’accordo dicendo che la gestione del piano sarà affiancata dall’utilizzo di ammortizzatori sociali su cui il governo ha dato garanzie e che riguarderanno i lavoratori e le lavoratrici in esubero. L’obiettivo finale del piano è comunque il loro totale assorbimento.

(Scott Olson/Getty Images)