• Sport
  • giovedì 11 ottobre 2018

L’avvocato di Cristiano Ronaldo ha detto che i documenti su cui si basa l’articolo dello Spiegel sulle accuse di stupro sono stati manipolati

L’avvocato di Cristiano Ronaldo Peter Christiansen ha detto che i documenti su cui si basa l’articolo dello Spiegel che ricostruisce le accuse di stupro di Kathryn Mayorga sono stati manipolati o creati per screditare Ronaldo. Christiansen ha ammesso che Ronaldo trovò nel 2009 un accordo privato con Mayorga e che la pagò per non rendere pubblica la sua accusa di averla stuprata pochi mesi prima in un albergo di Las Vegas, ma ha detto che lo fece solo su consiglio dei suoi avvocati per mettere fine alle «incredibili accuse» che gli venivano fatte e per evitare che qualcuno le potesse usare per distruggere la sua carriera e la sua reputazione. Lo Spiegel, che ha raccontato per primo dell’accusa di stupro a Ronaldo, aveva detto di aver ottenuto decine di documenti e email che testimoniavano l’accordo tra Ronaldo e Mayorga e che alcuni di questi sembravano contraddire la versione di Ronaldo che tra i due ci fosse stato solo un rapporto consensuale.

(Imaginechina via AP Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.