• Mondo
  • sabato 6 Ottobre 2018

Il leader dell’opposizione pakistana Shehbaz Sharif è stato arrestato, a pochi giorni dalle elezioni con cui si rinnoveranno 11 seggi parlamentari

Il leader dell’opposizione pakistana Shehbaz Sharif è stato arrestato per dieci giorni con l’accusa di corruzione, a otto giorni di distanza dalle elezioni con cui si rinnoveranno 11 seggi parlamentari e una parte di quelli delle assemblee provinciali. Shehbaz Sharif è il fratello di Nawaz Sharif, ex primo ministro pakistano condannato a una pena di dieci anni di carcere per corruzione, dopo che la Corte Suprema pakistana lo aveva rimosso dal potere. L’accusa contro Shehbaz Sharif è di aver accettato una tangente per un appalto per la costruzione di alcune case popolari nel 2014, quando era governatore della provincia del Punjab. Sharif non potrà quindi fare campagna elettorale negli ultimi giorni prima delle elezioni, dalle quali potrebbe dipendere la risicata maggioranza di Imran Khan, ex star del cricket ora primo ministro del paese.

(FAROOQ NAEEM/AFP/Getty Images)