• Mondo
  • domenica 30 settembre 2018

58 migranti che erano a bordo dell’Aquarius sono sbarcati a Malta

58 migranti che erano a bordo della nave Aquarius – gestita dalle ong Medici senza Frontiere e SOS Mediterranée –  sono sbarcati a Malta. Erano sulla nave dal 23 settembre e nei prossimi giorni saranno trasferiti in Francia, Germania, Spagna e Portogallo, i quattro paesi dell’Unione Europea che avevano deciso di accoglierli. È la seconda volta che viene trovato un accordo di questo tipo tra paesi europei da quando il governo italiano ha chiuso i porti alle ong che soccorrono i migranti nel tratto di mare che divide la Libia dall’Italia. L’Aquarius è rimasta l’unica nave privata a soccorrere i migranti nel tratto di mare tra Italia e Libia, dopo la decisione di agosto della ong spagnola Proactiva Open Arms di spostare le proprie operazioni tra Spagna e Marocco, nel Mediterraneo occidentale.

L'Aquarius a Malta (Raphael Satter/AP photo)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.