Silvio Berlusconi (TIZIANA FABI/AFP/Getty Images)

Berlusconi ha detto che si candiderà alle europee

«Anch'io sarò con voi in campo alle prossime elezioni per salvare anch'io il paese che amo»

Silvio Berlusconi (TIZIANA FABI/AFP/Getty Images)

Domenica 23 settembre, dal palco della manifestazione organizzata dal presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani a Fiuggi, Silvio Berlusconi ha parlato dell’attuale situazione politica: ha criticato il progetto di legge di bilancio del governo, ha ribadito l’unità del centrodestra, ha contestato il Movimento 5 Stelle, ha letto un documento per rilanciare il suo partito, Forza Italia, e infine ha dichiarato che si candiderà alle prossime elezioni europee del 2019:

«Questa mattina mi sono alzato, mi sono guardato nello specchio, ho visto un signore della mia età e mi sono detto: ma guarda che scherzo che mi sta, che ci sta giocando la vita. Noi eravamo scesi in campo nel ’94 per salvare l’Italia dal pericolo comunista. E noi l’abbiamo salvata. Venticinque anni dopo l’Italia si trova di fronte a un altro pericolo ancora più grave di quello delle vecchie sinistre perché a tutti i loro difetti si aggiunge l’ignoranza, l’incompetenza, l’ispirazione continua all’invidia e all’odio sociale.

Ecco siamo ancora noi a dover salvare il paese che amiamo. E anch’io sarò con voi in campo alle prossime elezioni per salvare anch’io il paese che amo».

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.