• Sport
  • giovedì 20 settembre 2018

L’agenzia anti-doping russa è stata riammessa nella WADA, dopo tre anni di sospensione

L’agenzia anti-doping russa (Rusada) è stata riammessa nell’Agenzia Mondiale Anti Doping (WADA), dopo tre anni di sospensione dovuti all’enorme scandalo legato agli atleti olimpici russi dopati in diverse competizioni internazionali, tra cui le Olimpiadi invernali di Sochi 2014. La revoca della sospensione è stata decisa a maggioranza dal comitato esecutivo della WADA, nonostante l’opposizione della vice-presidente Linda Helleland e di diversi importanti atleti. Tra le condizioni per la riammissione sono stati decisi dei controlli da parte degli ispettori della WADA nei laboratori russi.

(AP Photo/Lee Jin-man, File)
TAG: ,

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.