Di Maio dice che i negozi aperti la domenica stanno «distruggendo le famiglie italiane»

E ha promesso che entro la fine dell'anno il suo governo approverà una legge per superare le liberalizzazioni introdotte nel 2011 dal governo Monti

Intervistato dai giornalisti durante una visita alla Fiera del Levante di Bari, il vice presidente del Consiglio e ministro dello Sviluppo economico Luigi Di Maio ha detto che il governo approverà entro la fine dell’anno una legge per vietare a negozi e centri commerciali di rimanere aperti la domenica. Di Maio ha detto che la nuova legge prevederà un sistema di “turnazioni” per regolare l’apertura dei negozi e ha detto che comunque saranno superate le liberalizzazioni introdotte nel 2011 dal governo Monti, dicendo che stanno «distruggendo le famiglie italiane».

Quella liberalizzazione sta distruggendo le famiglie italiane con genitori che non riescono più a stare neanche un giorno a casa con i figli perché dal lunedì alla domenica stanno nel negozio come tanti giovani che dal lunedì alla domenica stanno a lavorare nei centri commerciali.

Al momento non esiste un’unica proposta di legge per cambiare le regole sugli orari di apertura dei negozi. Giovedì 6 settembre la Commissione Attività produttive della Camera ha cominciato l’esame di cinque diversi disegni di legge che in modo diverso propongono modifiche alle liberalizzazioni del 2011. Una delle proposte, quella del Movimento 5 Stelle, prevede l’introduzione di un sistema per cui a turno un certo numero di negozi potrebbero restare aperti nei giorni di festa e di domenica: si tratta però solo di una proposta, che dovrà ancora essere discussa e votata prima in Commissione e poi in Aula.

Cosa vogliono fare Lega e M5S con la chiusura dei negozi la domenica

Mostra commenti ( )