La lettera degli impiegati di Google contro la versione cinese censurata di Google

L'hanno firmata 1.400 dipendenti della società, dicendo che il progetto solleva importanti questioni etiche

Centinaia di impiegati di Google hanno firmato una lettera indirizzata ai vertici della società per protestare contro la decisione dell’azienda di costruire una versione censurata del suo motore di ricerca per la Cina. Nella lettera, ottenuta e vista dal New York Times, i circa 1.400 firmatari hanno scritto che l’apparente volontà di Google di rispettare le richieste sulla censura avanzate dal governo cinese «fa emergere questioni morali e etiche» complesse, su cui non esistono all’interno della società informazioni e linee guida che aiutino a stabilire cosa fare e cosa no. Google si era ritirato dalla Cina otto anni fa, come gesto di protesta per la censura imposta dal governo cinese.

(via AP)